Durante la pandemia le scuole possono aprire in sicurezza?

Per gli educatori, le chiusure non sono un'opzione. Essi sono categorici in modo che i bambini non perdere un terzo anno di scuola a causa della pandemia e ottenere la stimolazione sociale di cui hanno bisogno. Un'analisi di Mckinsey, una società di consulenza gestionale, ha stimato che la pandemia ha lasciato agli studenti circa 5 mesi di ritardo in matematica e 4 mesi di ritardo nella lettura.

In agosto, poco più del 29% dei bambini tra i 12 e i 15 anni erano stati completamente vaccinati. Questa cifra relativamente bassa colloca questo gruppo di età in fondo alla lista dei progressi con il minor numero di membri vaccinati.

La riapertura delle scuole negli Stati Uniti?

Negli Stati Uniti le scuole cominciano lentamente ad aprire, questo tasso di vaccinazione riveste una grande importanza per il nuovo anno scolastico. Ma purtroppo le epidemie hanno già cominciato a verificarsi. Verso la fine di luglio, circa 10 scuole del North Carolina hanno segnalato cluster d'infezioni e più di 93 casi attivi. L'American Academy of Pediatrics (AAP) aveva scoperto che più di 94.000 casi di COVID-19 pediatrico sono stati documentati in una sola settimana. Ma studi internazionali hanno anche dimostrato che le scuole hanno riaperto in modo sicuro finché la trasmissione comunitaria è debole.

Negli Stati Uniti, gli esperti sottolineano che, finché la maggioranza delle persone eleggibili è vaccinata e le scuole possono adottare misure rapide per contenere tali gruppi, il rischio di un'epidemia a tutti gli effetti può essere ridotto, secondo gli esperti. Ma con così pochi bambini idonei vaccinati contro la malattia, abbiamo discusso con i pediatri di cosa possiamo aspettarci da questo anno scolastico.

E per quanto riguarda l'Italia?

In Italia, uno studio di coorte di fiducia ha constatato che la riapertura delle scuole non contribuiva alla seconda ondata della pandemia se erano in atto strategie di prevenzione. Tali misure comprendevano maschere facciali, distanziamento fisico e test di screening. Tuttavia, questo studio ha avuto luogo prima che la variante Delta fosse diffusa.