Pedone mortalmente al verde davanti al club 400 a Mâcon

Un veicolo si è schiantato contro diversi pedoni all'uscita del 400 Beach, bar lounge della discoteca mâconnaise Club 400, nella notte da giovedì a venerdì. Uno scontro tra un'auto e dei pedoni è avvenuto all'uscita del club 400, a Mâcon. Un giovane di 22 anni è morto. Due persone sono state arrestate.

17 pompieri di Mâcon, sotto la direzione del tenente Jérôme Dalbec, capogruppo, sono intervenuti direttamente per soccorrere le quattro vittime di questo drammatico incidente. Uno dei pedoni, un giovane di 22 anni, è morto. Era in arresto cardiaco all'arrivo dei pompieri. Tutte le vittime sono state trasportate all'ospedale di Mâcon. Gli altri tre feriti, trattati con relativa urgenza, sono uomini tra i 20 e i 30 anni.

Che diavolo è successo?

Nella notte tra giovedì e venerdì, intorno alle 3:30 del mattino, un veicolo ha colpito tre pedoni e un veicolo parcheggiato all'uscita della discoteca del club 400, a Mâcon. Il conducente e il passeggero sono stati arrestati in seguito ai fatti, secondo il Pubblico Ministero di Mâcon.

Un atto di volontà?

Secondo le nostre informazioni, il guidatore della Citroën C2 era ubriaco e arrabbiato fuori dalla discoteca. Avrebbe preso la sua auto nel parcheggio. A tutta velocità, avrebbe volontariamente investito un gruppo di pedoni, facendo due feriti leggeri. Nella sua folle corsa, avrebbe più lontano falciato un'altra persona, il giovane di 22 anni che è morto, ma anche investito una macchina, facendo un altro ferito.

Il 400 chiuso questo fine settimana

Il club il 400 ha inoltre annunciato la chiusura di questo fine settimana, "per sostegno e solidarietà alla famiglia e perché non abbiamo il cuore alla festa a seguito di questo triste evento saremo chiusi questo fine settimana". La polizia nazionale di Mâcon e i gendarmi presenti sul posto hanno effettuato le constatazioni d'uso e dovranno determinare le circostanze esatte dell'incidente.